Non tutto è perduto. Un'avventura del commissario Bordelli

CHF 24,70
Il commissario Bordelli è andato in pensione, e la malinconia si fa sentire.Fa lunghe passeggiate, ripensa al passato, e a poco a poco si fa strada nella sua mente l?idea di risolvere l?unico caso della sua carriera rimasto insoluto: un giovane, figlio di un industriale fascista, ucciso nel 1947 con diverse coltellate.forse una vendetta? Era la sua prima indagine, e all?epoca non era riuscito a cavare un ragno dal buco, anche perché molto presto era arrivato l?ordine di lasciar perdere, non era il clima giusto per rovistare nelle torbide faccende di guerra, l?Italia aveva bisogno di pace e di serenità.Ma adesso, dopo ventitré anni, può provare a risolverlo, anche se non ufficialmente.Nel frattempo dà una mano a Piras, diventato commissario.Riceve anche la telefonata di un vecchio amico che vent?anni prima, dopo avergli raccontato una complessa e dolorosa storia di famiglia, era scomparso, e gli chiede se possono cenare insieme.Aspettando l?appuntamento, Bordelli ripercorre nella memoria quella storia, che comincia nei primi anni Venti.Ma le sorprese, per il commissario in pensione, non sono finite: per puro caso, incontra una donna che nel 1939 lui - quando si faceva chiamare il Corvo - ha salvato dalle angherie di un fascista, e racconta la storia a Eleonora, sempre più legata a lui.
aggiungi al carrello
EAN: 9788823529151
Autore: Vichi Marco
Editore: Guanda
Collana: NARRATIVA, BIOGRAFIE E STORIE VERE
Tipologia di prodotto: Libro in brossura
Dimensioni e peso: 120 x 240 x 10 mm 650 g
Generi: gialli horror noir

Libri correlati

(premi Invio o Esc per uscire)