Le strade oscure

CHF 23,40
Ogni giorno all'alba uomini e donne passano il confine tra Italia e Svizzera per andare al lavoro.Si chiamano frontalieri e sono decine di migliaia.Ernesto Magni è uno di loro.All'inizio tutto va bene, poi la sua vita prende una brutta piega, fra licenziamento e divorzio, finché una mattina sul treno gli rubano il portafoglio.L'uomo è sconvolto, anche se nessuno capisce il perché.Che cosa conteneva il portafoglio di tanto prezioso? Ernesto non dice niente a nessuno, ma si vede che ha paura.Si rivolge a Elia Contini, un piccolo investigatore privato.Quella che sembrava un'indagine da niente, quasi una formalità per rassicurare Ernesto, si tramuterà ben presto in un incubo.Contini si muove nel mondo dei frontalieri e degli imprenditori, scoprendo che ancora oggi una linea di confine, com'è sempre accaduto nella storia dell'umanità, suscita incertezza, caos, violenza.Un noir che scava nella psicologia di persone a prima vista inoffensive, che da un momento all'altro perdono la testa.La Lombardia e la Svizzera italiana, così vicine per lingua e cultura eppure separate da una frontiera, sono la terra d'ombra in cui - oltre al mistero di un efferato omicidio - si sviluppa una storia di soprusi economici, vecchie ruggini, violenza, ma anche slanci d'amore, tenerezza, intimità e la capacità di sperare nonostante tutto.
aggiungi al carrello
EAN: 9788823524774
Autore: Fazioli Andrea
Editore: Guanda
Collana: NARRATIVA, BIOGRAFIE E STORIE VERE
Tipologia di prodotto: Libro in brossura
Dimensioni e peso: 140 x 220 x 10 mm 650 g
Generi: gialli horror noir

Libri correlati

(premi Invio o Esc per uscire)