La giovane sarta di Parigi

CHF 12,90
Capucine Benoit lavora insieme al padre, un rinomato artigiano che produce ventagli di pregio, richiestissimi dalle più importanti case di moda parigine.Ogni giorno nella loro bottega si usano piume colorate, perline e magnifiche stoffe per realizzare dei veri e propri capolavori.Quando i nazisti occupano Parigi, Capucine e suo padre sono costretti ad abbandonare l'attività.Ma non passa molto tempo prima che la polizia segreta li arresti, dopo aver ricevuto una soffiata sul luogo in cui si nascondono, a causa delle loro posizioni politiche, di cui non hanno mai fatto mistero.E così vengono rinchiusi all'interno del grande magazzino Lévitan.Proprio nel cuore della città, infatti, i nazisti hanno allestito un campo di lavoro: tra le mura del centro commerciale, centinaia di prigionieri smistano, riparano e catalogano le enormi quantità di beni artistici e di valore saccheggiati dagli occupanti.Nonostante il duro lavoro e la costante minaccia di ritorsioni da parte degli aguzzini nazisti, Capucine si aggrappa all'unica speranza che le è rimasta: sapere che Mathilde, sua figlia, si trova al sicuro nella casa dei nonni paterni.Ma un incontro durante una visita al magazzino potrebbe cambiare tutto.
aggiungi al carrello
EAN: 9788822768797
Autore: Blackwell Juliet
Editore: Newton Compton Editori
Collana: NARRATIVA, BIOGRAFIE E STORIE VERE
Tipologia di prodotto: Libro rilegato
Dimensioni e peso: 120 x 240 x 10 mm 650 g

Libri correlati

(premi Invio o Esc per uscire)